Il paesaggio, la landscape architecture, l'urbanistica “landscape oriented” di cui parla Lisa Diedrich in un suo articolo su 'Scape del 2008, sono termini che sempre più affollano le conferenze stampa di tecnici e politici, è il loro nuovo argomento di punta, il più contemporaneo e imprescindibile dopo le ormai gettonatissime sostenibilità, bio-architettura e partecipazione Read More >>
"Ognuno di noi ha dei paesaggi in cui fuggire anche solo metaforicamente, luoghi che identificano nella sua mente la libertà o il ritorno ad un'epoca della sua vita o ad una dimensione emotiva unica, “felice”, rilassante, identitaria Read More >>
L’urbanistica necessita di un rinnovamento di idee e di orizzonti, dovendosi presentare come una risposta ai bisogni sociali e alle condizioni ambientali, sempre più in rapido e continuo mutamento. Spesso è infatti lontana dall'interesse pubblico e incide poco e male sul miglioramento della vita della gente, a volte ne peggiora le condizioni dell'abitare Read More >>
L'ottava Biennale di architettura del Paesaggio di Barcellona, “A landscape for you” è nata da un proposito espresso nella manifestazione precedente di avvicinarsi al resto del mondo per accrescerne la risonanza internazionale e ampliare la rete di contatti tra università, collegi professionali e enti verso i quali veicolare argomentazioni, interessi, azioni, progetti nell'ambito del paesaggio Read More >>

L’architettura è felicità.

15/09/14
Annunziata De Comite
Taranto, Festa dell'architetto 2014 (26 giugno-14 luglio) Taranto città simbolo delle contraddizioni non risolte nel nostro paese tra il diritto al lavoro e l'importanza che in nome di esso non si debba rinunciare alla libertà di essere in salute e di vivere bene, da due anni è teatro di una manifestazione organizzata dall'ordine degli Architetti del capoluogo jonico, diretto da un consiglio giovane ed energico, sul valore di questa professione nella vita della gente: la Festa dell'architetto Read More >>
La Convenzione Europea del paesaggio ratificata a Firenze nel 2000 ha introdotto dei cambi epocali relativamente al significato di paesaggio. Prima di tutto ha esteso il concetto di paesaggio anche ai paesaggi del quotidiano, ai paesaggi “ordinari”, quelli che fanno parte della vita di tutti i giorni; ha poi riconosciuto giuridicamente il paesaggio, del quale ogni cittadino ha diritto di godere per migliorare il suo benessere, la qualità di vita (anche da un punto di vista economico) sua e della comunità in cui vive; infine ha abbracciato un’attitudine attiva rispetto al tema della trasformabilità del paesaggio, con la volontà di indirizzare in maniera consapevole i cambiamenti spesso in atto su di esso in maniera assolutamente incontrollata Read More >>
Cari colleghi paesaggisti e non, vi scriviamo questa mail perché finalmente il progetto del nostro blog “Moving Landscapes” è ormai in dirittura d'arrivo. In questi ultimi anni l'esperienza del master di architettura di paesaggio ci ha legati più o meno direttamente Read More >>
n